top of page

Condizioni Generali di Acquisto (AEB)

di ACG Automation Center Germany GmbH & Co. KG (dal 1 gennaio 2021)

Questa è la versione italiana tradotta automaticamente dalle condizioni generali di acquisto originali in tedesco. Solo la versione tedesca è giuridicamente vincolante.

I. Ambito, forma

  1. Le presenti condizioni generali di acquisto (AEB) si applicano a tutti i rapporti commerciali con i nostri partner commerciali e fornitori ("venditore"). L'AEB si applica solo se il venditore è un imprenditore (§ 14 BGB), una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico

  2. L'AEB si applica in particolare ai contratti di vendita e/o consegna di beni mobili ("merci"), indipendentemente dal fatto che il venditore produca i beni personalmente o li acquisti da fornitori (§§ 433, 650 BGB).

  3. Questi AEB si applicano esclusivamente. Condizioni generali del venditore divergenti, contrastanti o supplementari diventano parte del contratto solo se e nella misura in cui abbiamo espressamente concordato la loro validità per iscritto. Tale obbligo di approvazione si applica in ogni caso, ad esempio anche nel caso in cui accettiamo senza riserve le consegne del venditore con la conoscenza delle condizioni generali del venditore

  4. In singoli casi, su questi AEB prevalgono sempre i singoli accordi presi con il venditore (compresi accordi accessori, integrazioni e modifiche). Salvo prova contraria, un contratto scritto o la nostra conferma scritta è determinante per il contenuto di tali accordi.

  5. Le dichiarazioni e le comunicazioni giuridicamente rilevanti del venditore in relazione al contratto (ad es. fissazione di una scadenza, sollecito, recesso) devono essere effettuate per iscritto, ovvero in forma scritta o testuale (ad es. lettera, e-mail, fax). Restano impregiudicati i requisiti formali statutari e le altre prove, specie in caso di dubbi sulla legittimità del dichiarante.

  6. I riferimenti alla validità delle norme giuridiche hanno solo un significato chiarificatore. Anche in assenza di tale chiarimento, si applicano le disposizioni di legge salvo che non siano direttamente modificate o espressamente escluse nelle presenti AEB

 

II.  Documenti di offerta, copyright, riservatezza

  1. Ci riserviamo i diritti di proprietà e i diritti d'autore su illustrazioni, piani, disegni, calcoli, istruzioni di implementazione, descrizioni di prodotti e altri documenti. Tali documenti devono essere utilizzati esclusivamente per la prestazione contrattuale e ci devono essere restituiti dopo la conclusione del contratto.

  2. I documenti devono essere tenuti segreti a terzi, anche dopo la scadenza del contratto. L'obbligo di riservatezza scade solo se e nella misura in cui le conoscenze contenute nei documenti forniti sono divenute di dominio pubblico

  3. Le disposizioni di cui sopra (II. n. 1 e 2) si applicano di conseguenza a sostanze e materiali (es. software, prodotti finiti e semilavorati) nonché a strumenti, dime, campioni e altri articoli che forniamo al venditore per la produzione

Finché non vengono elaborati, tali articoli devono essere conservati separatamente a spese del venditore e assicurati in misura ragionevole contro la distruzione e lo smarrimento.

 

II.  Tempi di consegna e ritardo nella consegna

  1. Il tempo di consegna da noi indicato nell'ordine è vincolante. Il venditore è obbligato a informarci immediatamente per iscritto se è improbabile che rispetti i tempi di consegna concordati - per qualsiasi motivo

  2. Se il venditore non fornisce la sua prestazione o non entro il termine di consegna concordato o se è in mora, i nostri diritti - in particolare al recesso e al risarcimento dei danni - sono determinati dalle disposizioni di legge

 

III. Subappaltatori, rischio di approvvigionamento

  1. Il venditore non ha diritto a che terzi (es. subappaltatori) eseguano il servizio da lui dovuto senza il nostro previo consenso scritto

  2. Il venditore si assume il rischio di approvvigionamento per i suoi servizi, salvo diverso accordo nei singoli casi (ad es. limitazione allo stock).

IV. Prezzi e condizioni di pagamento

  1. Il prezzo indicato nell'ordine è vincolante. Tutti i prezzi sono comprensivi di imposta sulle vendite legale, a meno che questa non sia mostrata separatamente

  2. Salvo diverso accordo nei singoli casi, il prezzo comprende tutti i servizi e servizi accessori del venditore (es. montaggio, installazione) nonché tutti i costi aggiuntivi (es. corretto imballaggio, spese di trasporto comprensive di eventuale assicurazione di trasporto e responsabilità civile).

  3. Non siamo debitori di interessi alla scadenza. In caso di mancato pagamento si applicano le disposizioni di legge

  4. Abbiamo il diritto di compensazione e ritenzione, nonché l'opposizione al mancato adempimento del contratto nella misura consentita dalla legge. In particolare, abbiamo il diritto di trattenere i pagamenti dovuti fintanto che abbiamo crediti da servizi incompleti o difettosi nei confronti del venditore

  5. Il venditore ha solo il diritto di compensazione o ritenzione per motivi legali o non contestati

 

V. Articoli forniti e riserva di proprietà

  1. Qualsiasi elaborazione, miscelazione o collegamento (ulteriore elaborazione) degli articoli forniti dal venditore viene eseguita per noi. Lo stesso vale per l'ulteriore elaborazione della merce consegnata da parte nostra, in modo da essere considerati produttori e al più tardi con un'ulteriore elaborazione secondo le disposizioni di legge, proprietà del prodotto

  2. La merce dovrà pervenire a noi incondizionatamente e senza riguardo al pagamento del prezzo

  3. Tuttavia, se accettiamo un'offerta del venditore per il trasferimento di proprietà subordinata al pagamento del prezzo di acquisto, la riserva di proprietà del venditore scade al più tardi al momento del pagamento del prezzo di acquisto per la merce consegnata. Sono escluse tutte le altre forme di riserva di proprietà, in particolare estese, inoltrate ed estese a ulteriori elaborazioni

 

VI. Consegna difettosa

  1. Le disposizioni di legge si applicano ai nostri diritti in caso di vizi materiali e di proprietà della merce (comprese consegne errate e brevi nonché istruzioni di montaggio, montaggio, funzionamento o funzionamento errate) e altre violazioni degli obblighi del venditore, se non diversamente specificato di seguito

  2. Secondo le disposizioni di legge, il venditore è particolarmente responsabile di garantire che la merce abbia la qualità concordata quando il rischio passa a noi

In ogni caso, le descrizioni dei prodotti che sono oggetto del rispettivo contratto o sono state incluse nel contratto allo stesso modo di questi AEB – in particolare per designazione o riferimento nel nostro ordine – sono considerate un accordo sulla qualità. Non fa differenza se la descrizione del prodotto proviene da noi, dal venditore  o dal produttore.

  1. Non siamo obbligati a esaminare la merce oa fare richieste particolari su eventuali difetti al momento della conclusione del contratto. In deroga in parte al § 442 capoverso 1 frase 2 BGB, abbiamo diritto a rivendicazioni illimitate per vizi anche se non eravamo a conoscenza del vizio al momento della conclusione del contratto per colpa grave

  2. Le disposizioni di legge si applicano all'obbligo commerciale di esaminare e denunciare i vizi

{§§ 377, 381 HGB) con la seguente condizione: Il nostro obbligo di ispezione è limitato ai difetti che emergono durante la nostra ispezione della merce in entrata sotto valutazione esterna, compresi i documenti di consegna (ad es. danni da trasporto, consegne errate e brevi). Se l'accettazione è stata concordata, non vi è alcun obbligo di ispezione. Dipende anche dalla misura in cui un'indagine è fattibile nel normale svolgimento dell'attività, tenendo conto delle circostanze del singolo caso. Il nostro obbligo di denunciare i vizi scoperti successivamente rimane inalterato.

  1. L'adempimento successivo comprende anche la rimozione dei beni difettosi e la loro reinstallazione se i beni sono stati installati in un altro articolo o attaccati ad un altro secondo la loro tipologia e destinazione d'uso; resta impregiudicato il nostro diritto legale al rimborso delle spese corrispondenti Il venditore si assume anche le spese necessarie ai fini del collaudo e della prestazione supplementare se risulta che non vi era effettivamente alcun vizio. Resta salva la nostra responsabilità per danni in caso di richieste ingiustificate di riparazione dei vizi; a questo riguardo, tuttavia, siamo responsabili solo se abbiamo riconosciuto o omesso di riconoscere per colpa grave che non vi è alcun vizio

  2. Indipendentemente dai nostri diritti legali e dai regolamenti di cui al paragrafo 5, si applica quanto segue: se il venditore non adempie al suo obbligo di fornire una prestazione supplementare - a nostra discrezione eliminando il difetto (riparazione) o consegnando un articolo privo di vizi (consegna sostitutiva ) - entro un termine ragionevole da noi stabilito successivamente, possiamo rimediare noi stessi al difetto e richiedere al venditore il rimborso delle spese necessarie o un corrispondente pagamento anticipato. Se la prestazione integrativa del venditore è fallita o per noi irragionevole (ad es. a causa di particolare urgenza, pericolo per la sicurezza operativa o imminente verificarsi di danni sproporzionati), non è richiesto alcun termine; Informeremo il venditore di tali circostanze immediatamente, se possibile in anticipo.

  3. In caso contrario, in caso di difetto di qualità o titolo, abbiamo il diritto di ridurre il prezzo di acquisto o di recedere dal contratto secondo le disposizioni di legge. Inoltre, secondo le disposizioni di legge, abbiamo diritto a richieste di risarcimento danni

VII.Ricorso del fornitore

  1. Oltre alle pretese per vizi, le nostre pretese legali all'interno di una catena di fornitura (ricorso del fornitore ai sensi dei §§ 445a, 445b, 478 BGB) sono illimitate. In particolare, siamo autorizzati a richiedere al venditore esattamente il tipo di prestazione supplementare (riparazione o consegna sostitutiva) che dobbiamo nel singolo caso al nostro cliente. Il nostro diritto legale di scelta (§ 439 comma 1 BGB) non è limitato da questo.

  2. Prima di riconoscere o soddisfare un reclamo per vizio fatto valere dal nostro cliente (compreso il rimborso delle spese ai sensi del §§ 445a comma 1, 439 comma 2 e 3 BGB), informeremo il venditore e chiederemo una dichiarazione scritta con una breve descrizione del fatti. Se una dichiarazione motivata non viene fornita entro un periodo di tempo ragionevole e non viene trovata una soluzione amichevole, il reclamo per vizi da noi effettivamente concessi si considera dovuto al nostro cliente. In questo caso, il venditore è responsabile

  3. Le nostre pretese di rivalsa del fornitore si applicano anche se la merce difettosa è stata ulteriormente elaborata da noi o da un altro imprenditore, ad esempio installandola in un altro prodotto.

VIII. Responsabilità del produttore

  1. Se il venditore è responsabile per danni al prodotto, deve manlevarci da pretese di terzi nella misura in cui la causa risieda nella sua sfera di controllo e organizzazione e lui stesso nel rapporto esterno

  2. Come parte del suo obbligo di indennizzo, il venditore è felice di avere delle spese. §§ 683, 670 BGB, che risultano da o in connessione con pretese avanzate da terzi, comprese le campagne di richiamo da noi svolte. Informeremo il venditore - per quanto possibile e ragionevole - sul contenuto e la portata delle misure di richiamo e gli daremo l'opportunità di commentare. Ulteriori pretese legali rimangono inalterate.

IX.  Prescrizione

Le pretese reciproche delle parti contraenti si prescrivono in base alle disposizioni di legge, se non diversamente specificato di seguito.

X.  Scelta della legge e foro competente

  1. A questi AEB e al rapporto contrattuale tra noi e il venditore si applica il diritto della Repubblica federale di Germania, ad esclusione del diritto internazionale uniforme, in particolare la Convenzione delle Nazioni Unite sulle vendite.

  2. Se il venditore è un commerciante ai sensi del Codice commerciale tedesco, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, il foro competente esclusivo - anche internazionale - per tutte le controversie derivanti dal rapporto contrattuale è il nostro foro competente attività commerciale a 88069 Tettnang, Germania. Lo stesso vale se il venditore è un imprenditore ai sensi dell'articolo 14 del codice civile tedesco. In ogni caso, tuttavia, abbiamo anche il diritto di intentare causa presso il luogo di adempimento dell'obbligo di consegna ai sensi delle presenti CGC o di un previo accordo individuale o presso il foro competente generale del venditore. Restano ferme le disposizioni di legge prevalenti, in particolare in materia di responsabilità esclusiva.

bottom of page